Esami e la sindrome dell’ultimo minuto

E’ dato per certo che la stragrande maggioranza degli universitari abbia serie difficoltà a gestire il suo tempo: non importa quanti giorni abbia a disposizione per ultimare un lavoro, è assodato che si ridurrà sempre all’ultimo minuto. Analizziamo da vicino questa patologia che miete vittime in ogni Ateneo del mondo. Gli stadi sono:

 

- Ottimismo acuto: si manifesta nelle prime 24h dalla comunicazione della scadenza. Sei il padrone del mondo, hai già pianificato tutto il lavoro nella tua mente ed hai stimato un tempo di realizzazione dello stesso pari ad 1/45456 di quello che ti servirà realmente. L’ottimismo acuto è inversamente proporzionale all’avvicinarsi della scadenza.

 

-Pianificazione compulsiva: si manifesta quando, superate le 24h, il livello di ottimismo comincia a calare. Fogli, postit, grafici a settori circolari, istogrammi, calcolo di integrali doppi e funzioni differenziali, il tutto per stabilire il numero esatto di pagine da studiare al giorno. Frase tipica che accompagna questa frase è: “Ottimo, dovrei studiare 7.78 pagine al giorno per arrivare a finire il libro in tempo. Però Lunedì c’è la Sagra della Porchetta e giovedì i saldi da Zara e, ora che ci penso, Sabato è il compleanno di Gianpancrazia.. Vabbè, dai: 9 pagine al giorno e non ne parliamo più!” Vi renderete conto da soli che sarà stato tutto tempo sprecato ma vuoi mettere la soddisfazione di vedere quei grafici coloratissimi sparsi un po’ ovunque?”

 

-Consapevolezza lieve: I giorni passano e tu non hai fatto un cazzo, lo sai. “Però c’è ancora tempo..” -Consapevolezza moderata: I giorni passano e tu non hai fatto un cazzo, lo sai. “Ok, studio” -apri il libro- .. “Oh guarda, una mosca cavallina. Cerchiamo su Wikipedia come si riproduce.”

 

-Consapevolezza acuta: I giorni sono passati, mancano 48h alla consegna e tu non hai fatto un cazzo, lo sai. Qui avviene in miracolo: il cervello si apre e comincia ad assimilare nozioni complesse e sarai in grado anche di risolvere problemi del tipo “Se Apollonia ha 7 mele e ne mangia 2 quanto tempo impiega un cane a completare un’orbita completa attorno ad Urano? Risposta: 74 banane”. Ti sarai trasformato in una macchina da guerra, salterai i pasti e arriverai a -10 pagine dalla fine del libro e l’unica attività fisica che ti sarai concesso sarà il salto del paragrafo perchè “Questo non me lo chiederà mai..” -Umore altalenante: ridi, piangi, ridi, piangi, piangi, piangi, ridi, piangi.

 

- Rassegnazione e conversione: Ti rassegni al fatto che non ce la farai mai e anche se sei entrato l’ultima volta in chiesa per la prima, e ultima, comunione avrai stranamente un’improvvisa voglia di sgranare rosari manco fossero collane di caramelle. Mancano 20h alla consegna.

 

-Incredulità e promesse a vuoto: ultimo stadio. Non capisci come hai fatto a ridurti all’ultimo minuto, riguardi quei programmi di studio accuratamente evidenziati con 14 tonalità diverse di giallo e verde e proprio non ti riesci a capacitare. Ti riprometti che la prossima volta tutto ciò non si verificherà e te lo ripeti talmente tanto che alla fine te ne convinci.

 

Detto questo, domani devo consegnare un progetto e ho solo uno schizzo e qualche scarabocchio. Ma giuro che da domani le cose cambieranno perch…
..oh guarda, una mosca cavallina.

Vincenzo Faddetta

 
Vuoi pubblicare la tua esperienza universitaria su infouni.it? CLICCA QUI