Biotecnologie industriali- Samuela Guida

Biotecnologie industriali – specialistica 

Naturale prosecuzione del corso triennale in Biotecnologie, la laurea magistrale di Biotecnologie industriale dell’Università degli studi di Padova rappresenta uno dei tre percorsi che i laureati triennali possono intraprendere: biotecnologie mediche, un corso tenuto interamente in inglese, biotecnologie farmaceutiche e, appunto, biotecnologie industriali. Per chi decidesse di intraprendere quest’ultima strada, il corso presenta al secondo anno una seconda ramificazione con i piani di studio immunologico, nanotecnologico e ambientale.

Aspetti positivi: Il corso di Biotecnologie industriali permette di specializzarsi in tutti gli ambiti delle biotecnologie: dalle tecnologie ricombinanti avanzate ai nanosistemi senza tralasciare la biologia molecolare delle piante e le biotecnologie chimiche. I professori sono molto preparati, non mancano i seminari di approfondimento e il corso prevede un tirocinio finale di 9 mesi che è possibile effettuare all’interno della università, in enti pubblici o all’estero tramite il programma Erasmus+ for traineeship.

Aspetti negativi: Prevedendo un tirocinio di 9 mesi al secondo anno, il primo anno di corso è molto intenso con esami e laboratori. Così come la laurea triennale, anche la magistrale richiede una buona organizzazione del tempo.

Per ottenere ulteriori informazioni è possibile connettersi alla pagina http://biotecnologie.biologia.unipd.it/lm-industriali/laurea-magistrale/presentazione/

 
Vuoi pubblicare la tua esperienza universitaria su infouni.it? CLICCA QUI